Quante cose rimandate per la paura di non farcela, di non essere mai abbastanza.

Quante volte ci capita di sminuirci, di non credere nelle nostre capacità, solo perché abbiamo incontrato un fallimento lungo il nostro percorso.

Credere in noi è il primo passo per affrontare con disinvoltura le sfide quotidiane, prendere consapevolezza del proprio valore non vuol dire peccare di presunzione.

Molto spesso confondiamo la consapevolezza delle nostre capacità con la mancanza di umiltà e non c’è nulla di più sbagliato..

Perché è necessario credere in noi stessi?

Perché anche se altri lo fanno, noi penseremo di non essere in grado di fare nulla, di valere nulla e saremo i primi a sminuire il nostro lavoro.

Credere in noi, nelle nostre capacità ci permette di valutare la strada da prendere senza farci influenzare, ci permette di vivere appieno la nostra vita, di credere che i nostri progetti possano raggiungere il massimo rendimento.

Ecco alcuni piccoli accorgimenti per iniziare ad allenare la fiducia in noi stessi:

1) LE COSE CHE NON SIAMO IN GRADO DI FARE POSSONO ESSERE APPRESE

Non sappiamo fare tutto. Ma possiamo apprendere ciò che ci interessa! Evitiamo di credere a chi dice che possiamo fare tutto perché non è vero; ma possiamo fare ciò che ci interessa davvero con impegno e costanza.

2) AMIAMOCI

Dobbiamo imparare ad amarci, con le nostre debolezze e le nostre mancanze.

3) TRASFORMIAMO I PUNTI DI DEBOLEZZA IN PUNTI DI FORZA

Tutti noi abbiamo dei punti di debolezza, ad esempio io ho paura di parlare in pubblico, e cerco ovviamente di fare ciò che è in mio potere per gestire questa paura. Ho scoperto, con il tempo che ciò che mi bloccava era la paura stessa non il pubblico in sé.

4) PERDONIAMOCI, NON SIAMO PERFETTI!

Ogni tanto diamoci una pacca sulla spalla, noi valiamo! siamo molto di più di un errore, PERDONIAMO LE NOSTRE MANCANZE!

Credere in noi è il primo passo per raggiungere traguardi ed obiettivi, per far che gli altri ci guardino con occhi diversi.

Voi credete nelle vostre capacità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su